Il fatto che io sia in grado di uscire dalla porta ogni mattina significa che il mio rituale quotidiano non interferisce con la mia capacità di funzionare, afferma il dott.

Il fatto che io sia in grado di uscire dalla porta ogni mattina significa che il mio rituale quotidiano non interferisce con la mia capacità di funzionare, afferma il dott.

Conclusione Potresti sostenere che una persona ragionevole dovrebbe sapere che l’annuncio Vitamin Water non invita nessuno a saltare il vaccino antinfluenzale e che è solo un modo per promuovere il proprio prodotto. Non sono d’accordo. Le persone ragionevoli sono costantemente bombardate da un torrente di disinformazione. Può essere difficile sapere a quali fonti credere. Minimizzare il rischio di saltare i vaccini antinfluenzali può avere conseguenze devastanti su una popolazione. Il marketing funziona. Ma penso che il marketing relativo alla salute dovrebbe essere tenuto a standard più elevati rispetto agli annunci di vestiti, automobili o mobili. Gli inserzionisti dovrebbero procedere con cautela quando si tratta di trattamenti ben studiati che hanno dimostrato di salvare vite umane. E fino a quando l’influenza non viene eliminata come rischio per la salute annuale, è irresponsabile e, sì, pericoloso paragonare i vaccini antinfluenzali a una tendenza fuori moda solo per vendere una bevanda zuccherata. Seguimi su Twitter @ RobShmerling Informazioni correlate: Harvard Health Letter Print A Boston, crediamo che più caldo sia meglio.

Le nostre voglie di calore si formano nelle fredde e buie notti invernali quando la prospettiva dell’estate sembra impossibilmente remota. Ma con le temperature di luglio che raggiungono i 100 ° F, i nostri sogni invernali stanno diventando un incubo estivo. Le pericolose esposizioni al calore a Boston e in altre città degli Stati Uniti non sono percepite allo stesso modo. Le aree urbane con meno spazio verde e più pavimentazione possono essere fino a 15 gradi più calde rispetto ad altri luoghi più verdi. Queste isole di calore urbane hanno molte più probabilità di essere quartieri poveri e minoritari e le loro origini possono essere ricondotte direttamente al redlining iniziato negli anni ’30. Quest’estate, il disparato rischio di calore che queste comunità devono affrontare si è sommato al danno enorme che COVID-19 ha già causato loro. La buona notizia è che possiamo intraprendere azioni che proteggano i nostri vicini urbani più vulnerabili e noi stessi dal COVID-19 e dal caldo estremo. Cos’è la malattia legata al calore?

La nostra capacità di rinfrescarci ha dei limiti. Quando il calore è troppo forte, il nostro corpo si surriscalda. Quando ciò accade, possiamo avere mal di testa, crampi muscolari e vomito. Un forte surriscaldamento, quando la temperatura corporea raggiunge i 104 ° F o più, può portare a colpi di calore che possono danneggiare reni, cervello e muscoli. Anche per le persone sane, il caldo può essere pericoloso e causare malattie legate al calore.reduslim ingredienti Lavoratori all’aperto, atleti (in particolare calciatori e giovani atleti) e donne in gravidanza dovrebbero prestare particolare attenzione quando fuori fa caldo. Chi è maggiormente a rischio a causa delle alte temperature? Il calore può essere un rischio per coloro che sono sani, ma è particolarmente rischioso per le persone che hanno problemi di salute esistenti. Può anche essere letale. Decenni di ricerche dimostrano che le persone muoiono durante le ondate di caldo e che queste morti non si verificano tra le persone che probabilmente moriranno presto comunque. Molti di noi probabilmente conoscono qualcuno che è maggiormente a rischio per il troppo caldo.

Gli anziani, in particolare quelli con insufficienza cardiaca, malattie renali e malattie polmonari croniche, ei senzatetto sono ad alto rischio quando le temperature aumentano. Meno noti sono gli altri che hanno bisogno di essere vigili quando colpisce il caldo estremo, compresi i genitori di bambini con asma e persone con diabete. Chiunque prenda medicinali, come i diuretici, che possono influenzare la capacità del proprio corpo di sudare o trattenere l’acqua può anche essere più vulnerabile. Come puoi proteggere te stesso e gli altri durante le ondate di caldo? Più della metà delle persone negli Stati Uniti potrebbe aver ricevuto qualche forma di avvertimento durante la nostra più recente ondata di caldo. Ma la ricerca su questi avvisi di massa mostra che potrebbero non essere efficaci come vorremmo. E ora, con COVID-19, molte persone potrebbero essere comprensibilmente meno interessate ad andare nei centri di raffreddamento, che sono spesso un pilastro dei piani di risposta alle ondate di calore. Ciò rende le azioni che puoi intraprendere ancora più importanti. Puoi proteggere te stesso e gli altri seguendo questi passaggi: Pensa se la tua salute, o quella dei tuoi vicini o dei tuoi cari, è a rischio a causa del caldo. In tal caso, assicurati che tutti, incluso te, capiscano come stare al sicuro durante le ondate di caldo. Controlla i tuoi vicini e amici. Prima chiama o scrivi e bussa a una porta se necessario.

Puoi farlo indossando una maschera e praticando il distanziamento fisico. Iscriviti per gli avvisi di calore. Molte amministrazioni cittadine dispongono di un sito Web in cui è possibile registrarsi per ricevere messaggi di testo per avvisare di condizioni di caldo pericoloso. Anche i servizi gratuiti, come iAlert, possono inviarti avvisi. Tieni presente, tuttavia, che l’allarme potrebbe attivarsi a temperature superiori a quelle note per essere rischiose per la salute. Scopri dove sono i centri di raffreddamento nella tua città e se sono ancora aperti durante la pandemia. Molti potrebbero implementare nuove linee guida per il distanziamento sociale o limitare la loro capacità. Dillo ad altri che potrebbero essere a rischio per loro.

Durante le ondate di caldo, molte città offrono il trasporto gratuito a questi centri. Molte città hanno siti web che possono aiutarti a trovare il centro di raffreddamento più vicino a te. Oppure un numero di tutta la città da chiamare o inviare messaggi di testo, come 311 per la città di Boston, può collegarti a molti servizi diversi come questi. Bere molta acqua durante le ondate di calore. Evita troppa caffeina e alcol, che possono favorire la disidratazione. Copri le finestre con tende, tende, carta o qualsiasi altro materiale che impedisca al sole di entrare. Mangia cibo che può essere servito freddo, così non devi usare il forno o la cucina. Se e quando la temperatura scende sotto i 70, cosa che in molti luoghi accade la mattina presto e la sera dopo che il sole è tramontato, aprire le finestre e utilizzare un ventilatore per far circolare l’aria.

Quali altri passaggi puoi fare? È giusto concentrare le nostre azioni immediate sulla protezione delle persone più a rischio. Ma dobbiamo anche considerare le recenti ondate di caldo un segno di cose a venire. Sappiamo che il cambiamento climatico ha già portato a ondate di calore più gravi in ​​tutti gli Stati Uniti. Ridurre l’inquinamento da carbonio intraprendendo queste e altre azioni può aiutare a prevenire ondate di calore più frequenti e pericolose. Possiamo rendere le nostre città più verdi. La differenza di temperatura tra le parti più calde e più fresche delle città può essere di 20 ° F o più, a causa di quanto il paesaggio urbano assorbe calore. Piantare alberi e altre piante può fare una grande differenza nella riduzione del calore nelle città. Lo spazio verde non solo ci mantiene freschi, ma ci mantiene anche in salute. Gli alberi rimuovono gli inquinanti atmosferici che possono danneggiare ulteriormente le persone a rischio di calore. La vegetazione impedisce il deflusso dell’acqua. A Boston, il deflusso delle forti piogge primaverili dell’anno scorso ha portato a livelli di inquinamento nel fiume Charles che hanno costretto la cancellazione di tutti gli eventi balneari estivi. Il cambiamento climatico ha aumentato i forti acquazzoni nel New England e in tutto il paese.

Gli alberi possono aiutare a rendere le nostre città più resistenti ai cambiamenti climatici. Possiamo lavorare per ridurre la congestione del traffico. Questo è un problema crescente nelle città di tutto il paese, sebbene la pandemia abbia ridotto il traffico pendolare in molti luoghi. Usa i mezzi pubblici o il carpool quando possibile, data la necessità di proteggere te stesso e gli altri da COVID-19. Se acquisti un’auto, ricorda che una maggiore efficienza del carburante riduce l’inquinamento da carbonio e altri inquinanti che danneggiano i polmoni, il cuore e il cervello e abbassa i costi mensili. Miglioramenti per rendere il trasporto pubblico accessibile, economico e affidabile aiutano tutti.

Scopri cosa sta succedendo nella tua comunità in materia di trasporto pubblico, piste ciclabili e percorsi pedonali. Sostenete parlando alle riunioni della comunità (molte delle quali sono state trasferite online) e votando per i miglioramenti attraverso referendum locali e statali. Possiamo risparmiare energia a casa. Se stai rifacendo il tetto, prendi in considerazione l’acquisto di un tetto verde o almeno scegli un materiale di copertura di colore chiaro. Molte città e stati offrono audit energetici domestici gratuiti, oltre a incentivi per migliorare l’isolamento di una casa e sostituire i vecchi elettrodomestici con modelli più nuovi e più efficienti dal punto di vista energetico. Seguimi su Twitter @DrAriBernstein Informazioni correlate: Harvard Health Letter Print Il mese scorso ho fatto un’escursione di 12 km vicino all’Harper’s Ferry National Historical Park nel West Virginia. Grazie a un aumento di quasi 1.900 piedi di elevazione, la mia escursione mi ha sicuramente dato un buon allenamento cardiovascolare.

Ma ci possono essere alcuni benefici per la salute aggiuntivi dell’escursionismo, come ho appreso dal dottor Aaron L. Baggish, direttore associato del Cardiovascular Performance Program presso il Massachusetts General Hospital affiliato ad Harvard. “La cosa bella dell’escursionismo è che esiste lungo un intero continuum, da una dolce passeggiata su un sentiero boscoso pianeggiante all’alpinismo”, afferma il dott. Baggish. Quasi tutti, indipendentemente dall’età o dalle capacità atletiche, possono trovare un’escursione che offra il giusto livello di sfida personale. E l’escursionismo può anche offrire alcuni benefici fisici e mentali unici, dice. Un vantaggio dell’escursionismo è più per il core Come la camminata veloce, l’escursionismo è un buon modo per migliorare la tua forma cardiovascolare, in particolare se il tuo percorso include alcune colline, che costringeranno il tuo cuore a lavorare di più. Fare un’escursione sulla superficie leggermente irregolare di un sentiero fornisce anche un modo naturale per coinvolgere i muscoli centrali del busto e per affinare le tue capacità di equilibrio. “Di solito non ottieni quel tipo di movimento laterale camminando su un tapis roulant o andando in bicicletta”, afferma il dott. Baggish. Tuttavia, se hai problemi con la stabilità o la vista, l’uso di bastoncini da trekking o da trekking può darti un ulteriore livello di sicurezza su terreni irregolari. Utilizzare pali con una punta metallica appuntita quando si cammina su terra o erba.

Posiziona il palo davanti a te mentre cammini per alleviare un po ‘di pressione sulle articolazioni del ginocchio. Andare a fare un’escursione può offrire un sollievo naturale dallo stress? Ancora un altro vantaggio dell’escursionismo potrebbe essere il potere riparatore e antistress di essere all’aperto nella natura. Alcuni piccoli studi suggeriscono che trascorrere del tempo nello spazio verde – riserve naturali, boschi e persino parchi urbani – può alleviare i livelli di stress delle persone. Dato il crescente consenso sul fatto che lo stress contribuisce all’ipertensione e al rischio di malattie cardiache, tutto ciò che puoi fare per mitigare lo stress è probabilmente utile. In quel regno, i vantaggi dell’escursionismo rimangono aneddotici, ma gli appassionati di outdoor tendono ad essere d’accordo. “C’è un vero senso di pace e compostezza che si prova stando fuori e lontano da tutto”, dice il dottor Baggish, la cui passione non è fare escursioni ma correre su sentieri tra le aspre vette delle White Mountains del New Hampshire. Ecco i suoi consigli per intraprendere un’escursione divertente: Portare una mappa e fare un’escursione con un partner. Un compagno fa bene sia alla compagnia che alla sicurezza. Se vai da solo, fai sapere a qualcuno quando prevedi di tornare. Indossa scarpe da trekking. Scegli calzature ben aderenti con un buon sostegno della caviglia.

Assicurati di introdurli con passeggiate più brevi in ​​modo da non avere vesciche quando sei a chilometri da un sentiero. Rimani idratato. Non dimenticare di portare con te molta acqua durante la tua escursione, soprattutto con tempo caldo e soleggiato. Alla ricerca di sentieri vicino a te Cerchi luoghi per escursioni? I parchi locali, statali e nazionali sono un buon punto di partenza. American Trails è un’organizzazione nazionale senza scopo di lucro che supporta sentieri locali, regionali e di lunga distanza per l’escursionismo e altri usi; controlla la scheda “Sentieri” per cercare per stato per trovare escursioni nella tua zona. Informazioni correlate: Inizio dell’allenamento Stampa Quando esco al lavoro la mattina, esamino la mia lista di controllo prima del viaggio. Abbonamento del treno, controlla.

Portafoglio, controlla. Tazza da caffè, controlla. Smart phone, controlla. Chiavi di casa, controlla. Solo quando sono sicuro di avere tutto ciò di cui ho bisogno apro la porta e esco. A volte temo che questa routine mattutina stia diventando troppo un rituale.

È possibile che soffra di disturbo ossessivo-compulsivo (OCD in breve)? Probabilmente no. Il fatto che io sia in grado di uscire dalla porta ogni mattina significa che il mio rituale quotidiano non interferisce con la mia capacità di funzionare, afferma il dottor Jeff Szymanski, un istruttore clinico in psicologia alla Harvard Medical School. Soffri di disturbo ossessivo compulsivo quando le ossessioni e il comportamento compulsivo diventano così gravi da interferire con la tua capacità di lavorare o avere relazioni. Qualcuno con disturbo ossessivo compulsivo potrebbe passare così tanto tempo a sistemare le grucce dell’armadio o ad appianare i tappeti – o a rivedere liste di controllo mentali come la mia – che rischia di perdere il lavoro e rovinare le relazioni. Ciò può sembrare strano a qualcuno senza disturbo ossessivo compulsivo. Ma come spiega il dott.Szymanski nel video qui sotto, le persone con disturbo ossessivo compulsivo si comportano in comportamenti compulsivi come un modo per affrontare i sentimenti di ansia travolgenti che di solito sono innescati da immagini e pensieri intrusivi. In qualità di direttore esecutivo della International OCD Foundation, il Dr.

Szymanski sa molto su questa condizione. Fortunatamente, una combinazione di farmaci e psicoterapia può aiutare molte persone con DOC a vivere una vita più equilibrata, spiega il dottor Szymanski nel video. Un pilastro del trattamento è chiamato prevenzione dell’esposizione e della risposta, una sorta di terapia per “affrontare le paure”. Un terapeuta espone gradualmente una persona con disturbo ossessivo compulsivo a qualunque cosa stia causando ansia, quindi suggerisce modi migliori per affrontare la paura. Ci vuole tempo e all’inizio i livelli di ansia della persona di solito aumentano. Ma nel tempo, l’individuo diventa meno ansioso man mano che acquisisce sicurezza e apprende nuovi metodi di coping.

Nota: il Dr. Szymanski è anche l’autore di un prossimo libro della Harvard Medical School, The Perfectionist’s Handbook, che sarà pubblicato a settembre. Szymanski-OCD Informazioni correlate: come affrontare l’ansia e le fobie Stampa CONTENUTO ARCHIVIO: come servizio ai nostri lettori, Harvard Health Publishing fornisce l’accesso alla nostra libreria di contenuti archiviati. Si prega di notare la data in cui ogni articolo è stato pubblicato o l’ultima recensione. Nessun contenuto di questo sito, indipendentemente dalla data, deve mai essere utilizzato come sostituto del consiglio medico diretto del proprio medico o di un altro medico qualificato. Quasi un terzo degli adulti americani sono bevitori “eccessivi”, ma solo il 10% di loro ha un disturbo da uso di alcol (alcolismo). Quei numeri, pubblicati ieri in un sondaggio nazionale, gettano nuova luce sul consumo di alcol in America. “Questo studio mostra che, contrariamente all’opinione popolare, la maggior parte delle persone che bevono troppo non sono dipendenti da alcol o alcolisti”, ha detto il dott.

Robert Brewer, responsabile del programma per gli alcolici presso i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e uno degli autori del rapporto, in un comunicato stampa. Il termine bere eccessivo copre diversi gruppi. Bevitori incontrollati: uomini che bevono più di cinque bicchieri in un’occasione o donne che bevono più di quattro bevitori Grandi bevitori: uomini che bevono più di 15 bicchieri in una settimana o donne che bevono più di otto bevitori Donne che bevono durante la gravidanza Chiunque sotto l’età 21 chi beve L’alcolismo, ora formalmente noto come disturbo da uso di alcol, è una condizione medica che si applica a persone che hanno forti voglie di alcol, non possono controllare il loro bere, mostrano sintomi di astinenza se smettono di bere e continuano a bere nonostante la salute o altri problemi legati all’alcol. Il nuovo studio, condotto da ricercatori con il CDC e la Substance Abuse and Mental Health Service Administration, ha rilevato che circa il 70% di tutti gli adulti americani beve alcol almeno di tanto in tanto, circa il 30% riferisce di bere eccessivamente e il 3,5% fa uso di alcol. disturbo. È più alto tra i forti bevitori (10%) e i bevitori incontrollati, variando dal 4% tra coloro che riferiscono di bere in modo incontrollato una o due volte al mese al 30% tra coloro che bevono in modo incontrollato 10 volte o più in un mese.